Acronimi, abbreviazioni e sigle delle chat e il loro significato

Acronimi e abbreviazioni: lo slang delle chat

Cosa significano parole come LOL, BRB e PVT?

Con l’avvento delle chat il nostro modo di comunicare è profondamente cambiato: i termini del vocabolario “classico”, infatti, sono stati gradualmente affiancati da un sempre più nutrito insieme di acronimi, sigle e abbreviazioni, molti dei quali non immediatamente comprensibili.

Ricordo ancora che il primo approccio con le chat lo ebbi sulla rete IRC, grazie ad un software tutt’ora funzionante e recentemente aggiornato: l’indimenticabile Mirc.

Oggi, a distanza di anni, mi rendo conto di quanto fu difficile riuscire a fare mio un frasario così complesso ed è proprio per questo che ho deciso di redigere questa sorta di “mini-dizionario”.

Vediamo, quindi, quali sono i termini che meglio rappresentano lo slang delle chat.

Le 10 espressioni brevi più utilizzate nelle chat

AFK (Away From Keyboard)

Quando si scrive “AFK” in chat si intende comunicare agli altri partecipanti che si rimarrà lontani dalla tastiera (“away from keyboard”, appunto) per un periodo medio-lungo, tipo qualche ora.

ASAP (As Soon As Possible)

Di uso comune anche al di fuori delle chat, può essere utilizzato quando si desidera chiedere a qualcuno di fare qualcosa il prima possibile (es. “Write me ASAP”).

BRB (Be Right Back)

A differenza di “AFK”, l’acronimo “BRB” viene utilizzato per informare gli utenti che ci si allontanerà dalla chat per un brevissimo lasso di tempo.

CUL (See You Later)

Traducibile come “ci vediamo più tardi”, la formula “CUL” può essere adottata per congedarsi dagli altri nel momento in cui si decide di disconnettersi dalla chat.

LOL (Laughing Out Loud)

“LOL” è forse l’acronimo più noto tra quelli in uso nelle chat, magari anche a causa del suo significato estremamente positivo: una grassa risata.

Tuttavia è possibile utilizzare anche la sigla “ROTFL” (“Rolling On The Floor Laughing”), la quale, però, sottintende una risata ancora più intensa, ovvero tale da “far rotolare per terra”.

NOOB (Neofita)

Il termine “NOOB” viene utilizzato per riferisi al classico utente inesperto, ovvero quello che si è appena iscritto ad una piattaforma o un servizio e deve ancora capire come funziona il tutto.

Di “NOOB” esistono numerose varianti: da “newbie” a “niubie”, passando per “nabbo” e “niubbo”.

TY (Thank You)

Quando si vuole ringraziare qualcuno, farlo con “TY” è il modo più semplice. Anche in questo caso, però, le alternative non mancano, come “THX” (“Thanks”) e “TAL” (“Thanks a lot”).

PLS (Please)

Dovete chiedere ad un altro utente di fare qualcosa “per favore”? “PLS” è la sigla giusta da usare.

PVT (Private)

Come ormai tutti sappiamo, lo scambio di messaggi in chat non avviene solo in forma “pubblica”, ovvero nella finestra dove tutti possono leggere, ma anche e soprattutto in forma privata.

Se vogliamo scambiare due chiacchiere con qualcuno lontano da occhi indiscreti, dunque, non ci rimane che scrivere all’utente interessato qualcosa come: “Ti scrivo in PVT”.

WTF (What The Fuck!?)

Anche nelle chat capita di assistere a scene improbabili. In situazioni del genere, l’espressione più utilizzata è proprio: “WTF?!”,  la quale potrebbe essere tradotta in: “Che cazzo è/succede?!”.

La risposta è online

Voglio concludere questa carrellata segnalandovi un paio di siti dove potrete trovare il significato di  centinaia di sigle, acronimi e abbreviazioni: InternetSlang ed UrbanDictionary.

Entrambi affidabili e dotati di motore di ricerca interno, vi aiuteranno a non fare la figura del “NOOB” durante le vostre sessioni di chat.

Alla prossima!


Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network e iscrivi alla newsletter!

Acronimi, abbreviazioni e sigle delle chat e il loro significato
4.8 (96%) 15 votes
bennaker
Seguimi

bennaker

33 anni portati splendidamente. Egotista. Croccante fuori e morbido dentro. Scusate se sono stronzo, ma avete cominciato prima voi.
bennaker
Seguimi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento