Dal manager alla casalinga: siamo tutti scimmie!

Dal manager alla casalinga: siamo tutti scimmie!

Tu che stai leggendo: sei una scimmia, ricordatelo

Tra gli obiettivi della mia attività di blogger, quello di riuscire a raggiungere a fasce di pubblico sempre più ampie e molto diverse tra loro è senza ombra di dubbio uno dei principali.

Col tempo ho capito che, al fine di raggiungere tale obiettivo, avrei prima dovuto trovare un “passe-partout comunicativo”, ovvero un elemento comune a tutti coloro che desideravo raggiungere e che, se sfruttato nel modo giusto, mi avrebbe donato la giusta trasversalità.

Oggi credo di essere finalmente riuscito ad identificarlo e sapete qual è? Il semplice fatto che siamo tutti fondamentalmente scimmie. Nessuno escluso.

Vi spiego, quindi, in che modo questa “illuminazione” mi sta aiutando…

Una scimmia, due scimmie, tre scimmie…

Dopo anni di osservazione e scambio dentro e fuori dalla Rete, ho capito che, per quanto possiamo sforzarci di migliorare la nostra condizione economica, sociale e culturale, dentro rimarremo sempre e comunque scimmie. Ben vestite, magari, ma scimmie.

E questo “imprescindibile attaccamento alle origini”, se così vogliamo chiamarlo, è uno degli elementi che possiamo sfruttare a nostro favore nel momento in cui decidiamo di comunicare.

Quando scrivo un articolo, ad esempio, non mi rivolgo mai al Social Media Manager o al Digital Marketer mentre vestono i loro “panni da lavoro”, bensì alla loro versione “scimmiesca”. Tanto lo so che, pure se vanno in giro vestiti di tutto punto, una volta tornati a casa si mettono in mutande, si stappano una birra e si buttano sul divano a guardare la partita o i pornazzi.

E se lo so è perché sono scimmie, proprio come lo sono anche io!

Quel che faccio, dunque, è rivolgermi ai lettori utilizzando un “linguaggio scimmiesco”, certo del fatto che, così facendo, avrò buone possibilità di essere compreso e magari anche apprezzato.

Linguaggio scimmiesco? Uh?

In realtà, quello che definisco “linguaggio scimmiesco”, altro non è che un tipo di linguaggio semplice, immediato e diretto, il quale, se necessario, considera anche l’utilizzo di termini volgari, ma solo quando questi consentono di trasmettere il proprio messaggio con un’efficacia altrimenti inarrivabile.

Un aspetto, questo, che ho affrontato anche in un articolo di qualche tempo fa.

Libera la scimmia che è in te!

Prima di salutarci, permettetemi di darvi un suggerimento: se desiderate arrivare alle masse, imparate e provate ad utilizzare linguaggio delle scimmie. 

Vi assicuro che comunicare con gli altri si rivelerà non solo estremamente più semplice, ma anche più piacevole ed il rischio che veniate fraintesi comincerà a ridursi in modo esponenziale.

Alla prossima, scimmie!


Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network e iscriviti alla newsletter!

Dal manager alla casalinga: siamo tutti scimmie!
5 (100%) 16 votes
bennaker
Seguimi

bennaker

34 anni portati splendidamente. Egotista. Croccante fuori e morbido dentro. Scusate se sono stronzo, ma avete cominciato prima voi.
bennaker
Seguimi

Potrebbero interessarti anche...