Social Blade: il tool per sgamare i finti Influencer

SocialBlade: il tool per sgamare i finti Influencer

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio

Nonostante se ne parli ormai già da qualche anno, quello dell’Influencer Marketing è ancora oggi un terreno assai scivoloso, il quale non tarda ad accendere il dibattito tra chi è pro e chi contro.

Molti, infatti, sono coloro si dichiarano scettici in merito all’effettiva utilità dei cosiddetti “Influencer”; così come molti, invece, sostengono che il loro impiego all’interno di un’efficace strategia di marketing possa realmente portare ulteriore visibilità e profitto.

Indipendentemente da quale sia la propria linea di pensiero, nel momento in cui si desidera verificare il potenziale di uno di questi “personaggi della Rete”, è bene iniziare analizzando quello che è il vero valore aggiunto di un Influencer, ovvero il suo seguito.

Social Blade è il tool che, attraverso l’analisi dell’andamento dei follower e dei following di un profilo, permette di capire se questo ha subito una crescita naturale o se, al contrario, il suo sviluppo presenta delle zone d’ombra, magari dovute all’uso di BOT o all’acquisto di finti fan.

Vediamo insieme come funziona…

Come analizzare un profilo con Social Blade

Come detto poc’anzi, la funzione principale di Social Blade è quella di analizzare il ritmo con il quale i follower e i following di un profilo social sono cresciuti o diminuiti nel tempo, fornendo, quindi, una panoramica utile a determinarne la genuinità dello stesso.

Una volta atterrati sull’homepage del servizio, tutto quello che bisogna fare è focalizzarsi sulla barra di ricerca al centro della pagina ed inserire lo username dell’utente di proprio interesse.

SocialBlade - Homepage

A questo punto Social Blade mosterà i profili Instagram, Twitter, Youtube o Twitch nei quali ha trovato una corrispondenza, permettendo di scegliere quello che si desidera analizzare.

SocialBlade - Search Results

Una volta selezionato il profilo del quale ci interessano i dati, ecco che questi verranno presentati sia sotto forma di tabella, sia come grafico cartesiano, come mostrato in questa immagine:

SocialBlade - Stats

Ora che abbiamo tutti i numeri che ci servono, non rimane che focalizzarsi sui valori più ambigui, come gli improvvisi picchi di follower e gli altrettanto improvvisi crolli di following.

A volte, infatti, un improvviso picco di follower può rappresentare un massiccio acquisto di finti seguaci da parte dell’utente; un improvviso crollo di following, invece, l’utilizzo di BOT programmati per seguire profili di altri utenti e poi “mollarli” una volta ottenuto il followback.

Da notare che, spesso e volentieri, anche una crescita dei follower particolarmente costante (es. 50 nuovi follower ogni giorno per un mese) può indicare l’utilizzo di pratiche poco ortodosse: numerose piattaforme utili all’acquisto di pacchetti di finti seguaci, infatti, proprio per non rischiare di dare troppo nell’occhio, tendono ad erogare gli stessi un po’ alla volta.

Una strategia decisamente più raffinata, ma comunque “sgamabile”.

Da cosa si capisce che un profilo è genuino?

Che si parli di Instagram, Twitter o altre piattaforme social, è bene tenere a mente che un profilo sano e gestito in modo autentico, oltre a condividere contenuti originali, non solo presenta degli ovvi alti e bassi, ma questi difficilmente sono classificabili come “eclatanti”.

In un contesto in cui i numeri fanno spesso e volentieri la differenza, la prima forma di difesa consiste nel conoscere gli strumenti utili a leggerli ed interpretarli e Social Blade è tra questi.

Alla prossima!


Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network o iscriviti alla newsletter!

Social Blade: il tool per sgamare i finti Influencer
5 (100%) 2 votes
bennaker
Seguimi

bennaker

34 anni portati splendidamente. Egotista. Croccante fuori e morbido dentro. Scusate se sono stronzo, ma avete cominciato prima voi.
bennaker
Seguimi

Potrebbero interessarti anche...