Il furto di uno smartphone è un problema anche tuo!

Il furto di uno smartphone è un problema anche tuo

Uno smartphone non è un giocattolo

Mesi fa, su Facebook, mi è capitato di leggere il post di una cara amica che aveva appena subito un danno che reputo odioso: il furto dello smartphone.

Ricordo ancora chiaramente quale fosse il senso di fastidio da lei espresso in quelle 10 righe. Un senso di fastidio assoluto, originato dal fatto che i suoi cavoli era finiti in mano a chissà chi e che questa persona avrebbe potuto farne tutto ciò che voleva.

Trattandosi dello smartphone di un’amica, dentro non c’erano solo cose che riguardavano lei, ma anche me. SMS, conversazioni, foto, video… Tutta la sua vita, in pratica. Nonché parte della mia e di un numero imprecisato di persone.

Se vi sto raccontando questo è perché voglio che vi sia chiaro una volta e per tutte che, quando qualcuno perde il telefono o ne subisce il furto, il problema non è soltanto suo, ma di tutti quelli che hanno a che fare con lui.

Faremmo tutti meglio, quindi, ad avere la massima cura dei nostri dispositivi mobili, adottando tutte le più basilari pratiche di sicurezza, in modo tale da garantire la nostra privacy e quella delle persone con le quali siamo in contatto.

Le informazioni che ci portiamo dietro ogni giorno sono preziose e la loro eventuale caduta in mani sbagliate potrebbe causare danni gravissimi.

10 consigli per stare tranquilli

Sono ormai più di 15 anni che giro con questi aggeggi in tasca e, se non ho mai mai smarrito uno dei miei telefoni cellulari, forse è anche perché quel pizzico di paranoia che mi contraddistingue mi ha spinto ad essere sempre molto accorto.

Con il passare degli anni ho anche sviluppato una mia filosofia d’uso, la quale, in caso di furto o smarrimento del telefono, dovrebbe evitarmi il peggio.

Provo a sintetizzarla per voi in 10 punti fondamentali:

  1. Eliminare le foto e i video subito dopo averli scaricati sul Pc
  2. Non salvare la cronologia delle conversazioni o cancellarla frequentemente
  3. Non memorizzare codici segreti di alcun genere (PIN, numeri di conto, etc.)
  4. Non memorizzare username e password d’accesso ai servizi online più delicati
  5. Memorizzare i contatti in rubrica usando dei soprannomi o dei nickname
  6. Non memorizzare il numero di telefono e l’indirizzo di casa
  7. Evitare di memorizzare i numeri di telefono dei propri famigliari
  8. Utilizzare codici differenti per ogni tipo di protezione (sblocco tasti, PIN, etc.)
  9. Abituarsi a tenere lo smartphone sempre nella stessa tasca
  10. Non consegnare mai lo smartphone nelle mani di altri

Grazie a queste 10 buone pratiche, anche se dovessi mai perdere il telefono o questo mi venisse sottratto, sarei comunque più tranquillo.

E voi cosa fate per tutelare la vostra privacy e quella dei vostri contatti? Pensate che tutta quella mole di dati sia al sicuro nelle vostre tasche?

Spero vivamente di sì. Per voi e per loro.

Alla prossima!


Se ti è piaciuto questo post, condividilo sui Social e iscriviti alla newsletter!

Il furto di uno smartphone è un problema anche tuo!
4.5 (90%) 8 votes
bennaker

bennaker

35 anni portati splendidamente. Egotista. Croccante fuori e morbido dentro. Scusate se sono stronzo, ma avete cominciato prima voi.
bennaker

Domande? Commenta l'articolo!

Potrebbero interessarti anche...