Social Media Manager vs. Cliente: chi decide come vanno gestiti i Social?

Social Media Manager vs. Clienti: chi decide come vanno gestiti i Social?

Tra i due litiganti, il terzo ci rimette

Quello di darsi al “fai da te”, si sa, è il modo più conveniente di fare le cose. E questo chi si occupa di Social lo sa perfettamente, vista l’alta concentrazione di Social Media “Cosi” dell’ultimo minuto.

Quando però un’azienda o un individuo decide che è arrivato il momento di affidarsi ad un vero professionista della comunicazione, capita spesso che si crei un imbarazzante cortocircuito.

Tipico, ad esempio, è il caso in cui un Social Media Manager si ritrova a “combattere” con un cliente che, nonostante l’oggettiva impreparazione in materia di comunicazione, vuole comunque continuare a partecipare attivamente alla vita social della propria impresa.

Una situazione, questa, che a volte segna l’inizio di un vero e proprio “scontro fra Titani”, al termine del quale l’unica a soccombere veramente è l’immagine professionale di entrambi.

Eppure, evitare inutili dispute è possibile e in questo articolo provo a spiegarvi come fare…

Meglio una chiacchiera, che fare a braccio di ferro

Durante il mio percorso di Social Media Manager, ho capito una cosa estremamente semplice, ma spesso non sufficientemente considerata: se un cliente, così come può esserlo il titolare di una piccola impresa, si è occupato in prima persona e per lungo tempo di gestire i canali Social della propria azienda, difficilmente sarà disposto a cedere lo scettro e farsi da parte. E il motivo è ovvio: l’azienda è sua, quindi è normale che provi “una certa possessività” nei confronti di tutto ciò che la riguarda, incluse gli avamposti social della stessa.

In situazioni del genere, piuttosto che innalzare un muro ed impuntarmi, ho preferito portare avanti un approccio più morbido, fatto di rispetto, comprensione e dialogo.

Magari quanto sto per dirvi vi sembrerà assurdo, ma il fattore emotivo ha un peso enorme in fase di approccio e immedesimarsi il quanto più possibile nell’altro può far sì che, quella che potrebbe trasformarsi in una disputa, si traduca, invece, in un’armoniosa collaborazione.

Affinché questo accada è necessaria la presenza di due elementi: rispetto reciproco e una grande, grande propensione all’ascolto. Elementi, questi, da portare avanti durante l’intera collaborazione, dal primo incontro davanti ad un caffè, fino alla chiusura del contratto.

Solo così il rapporto tra Social Media Manager e cliente può procedere senza intoppi.

Un cliente “attivo” può essere una grande risorsa

Ciò che un Social Media Manager non dovrebbe mai dimenticare, inoltre, è che quello che si trova davanti non è un pincopallo qualsiasi, ma la persona che meglio conosce la realtà di cui dovrà diffondere il messaggio e i valori, e che, se correttamente indirizzata, potrebbe autonomamente tirare fuori contenuti di grandissimo impatto.

Guardate, ad esempio, questo video realizzato da Mario Ciampetti di Olio Terre Rosse e da lui stesso condiviso tramite la Pagina Facebook della sua azienda alcuni giorni fa.

 

Innamorati della fioritura, innamorati delle #olive, innamorati dell’#extravergine #moraiolo #Umbria #Spello

Eccellenti Sapori Cocendolibando Nordfoodovestest Radicetonda Gabriella Lomazzi GastroliArt, il blog

Pubblicato da Olio Terre Rosse su Lunedì 3 luglio 2017

Mario non è un Social Media “Coso”, né un videomaker. Mario è un produttore di olio extravergine di oliva biologico e passa gran parte delle sue giornate in mezzo agli olivi o in frantoio.

Eppure, tempo addietro, Mario ha compreso l’importante ruolo che i Social avrebbero potuto ricoprire in ambito promozionale ed ha quindi cominciato a studiarseli e a fare esperimenti.

Mario non conoscerà le “finezze” che un vero Social Media Manager conosce, ma, di fronte ad un video del genere e ad un impegno così “appassionato“, con quale coraggio gli si potrebbe chiedere di farsi da parte e di non mettere più mano alla Pagina Facebook del suo olio?

Alla prossima!


Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network e iscriviti alla newsletter!

Social Media Manager vs. Cliente: chi decide come vanno gestiti i Social?
4.6 (92%) 10 votes
bennaker
Seguimi

bennaker

34 anni portati splendidamente. Egotista. Croccante fuori e morbido dentro. Scusate se sono stronzo, ma avete cominciato prima voi.
bennaker
Seguimi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento