Le 3 principali attività di una Pagina Facebook

cosa-serve-pagina-facebook

Ho creato una Pagina Facebook, e adesso?

Come si fa a far crescere la visibilità di una Pagina Facebook e del brand ad essa collegato?

A questa domanda provo a rispondere illustrandovi quelle che, a mio parere, sono le 3 principali attività sulle quali un’efficace comunicazione social deve concentrarsi.

Vediamole insieme…

Informare

Quando ci si trova a gestire la Pagina Facebook di un’azienda o del proprio brand, come nel mio caso, fare informazione è alla base dell’attività social.

Presentare con costanza e chiarezza i propri prodotti e/o servizi è sicuramente utile, ma riducendosi a questo si potrebbe finire con il risultare ridondanti, se non addirittura fastidiosi.

Molto meglio, piuttosto, alternare i contenuti promozionali con altri di carattere decisamente più formativo, come possono esserlo articoli di approfondimento, guide, news e così via.

Nel caso di un’azienda che produce prodotti alimentari, ad esempio, potremmo scegliere di inserire nel nostro piano editoriale la condivisione di ricette, o magari dedicare un po’ di spazio alle tradizioni culinarie delle regioni italiane o dei Paesi esteri.

Questo non solo renderà l’attività della Pagina decisamente più vivace, ma farà sì che gli utenti comincino ad identificare il brand come un punto di riferimento all’interno del suo settore.

Non a caso, questo è esattamente l’obiettivo che mi sono posto con la Pagina Facebook di Bennaker.com e il Gruppo ad essa collegato.

Aiutare

Grazie alla possibilità di commentare i post e a quella di inviare messaggi privati, Facebook rappresenta, ormai, un importante punto di contatto tra le aziende e i clienti.

Per questo, nel momento in cui si decide di far sbarcare il proprio brand sui Social, è importante essere aperti alla conversazione, al confronto e al dialogo.

Guardiamo, ad esempio, quello che accade sulle Pagine Facebook di aziende come Fastweb o Italo Treno: non passa giorno in cui gli utenti non commentino i post chiedendo informazioni o manifestando la necessità di essere aiutati nella risoluzione di specifiche problematiche.

Farsi trovare pronti a dare supporto, dunque, è importantissimo ai fini della corretta gestione di una Pagina e fa sì che gli utenti si sentano ascoltati dal brand al quale si sono affidati.

Intrattenere

Ultimo, ma non ultimo, l’intrattenimento, ovvero quel vasto insieme di attività utili a rendere piacevole la permanenza dell’utente sulla Pagina, nonché il rapporto con il brand stesso.

Non possiamo, infatti, limitarci ad informare e ad offrire assistenza, in quanto rischieremmo di sembrare freddi, impostati. Magari estremamente funzionali, ma assai poco “umani”.

I Social Network, ormai lo sappiamo, vengono visti dalla maggior parte degli utenti come luoghi di svago, all’interno dei quali concedersi momenti di distrazione e relax.

Un brand che sfrutta questa dinamica a proprio vantaggio è un brand che, aggiungendo piacevolezza all’esperienza dell’utente, genera empatia e attira visibilità su di sé.

Da questo punto di vista, le Pagine Facebook di Taffo G & C Onoranze Funebri e Ceres rappresentano due tra gli esempi più brillanti del panorama social italiano.

Tre percorsi, una sola meta: la visibilità

Ora che abbiamo visto quali sono le 3 principali attività sulle quali è necessario concentrarsi, sta a voi impostare un corretto ed efficace piano editoriale.

Ovviamente non esiste una ricetta valida per ogni situazione, ma creare un’armoniosa ed equilibrata alternanza tra i contenuti è sicuramente un ottimo punto di partenza.

Informare, aiutare ed intrattenere: non serve altro per far prosperare una Pagina Facebook.

Alla prossima!


Se ti è piaciuto questo post, aiutami a condividerlo sui Social Network e iscriviti alla newsletter!

Le 3 principali attività di una Pagina Facebook
5 (100%) 9 votes
bennaker
Seguimi

bennaker

34 anni portati splendidamente. Egotista. Croccante fuori e morbido dentro. Scusate se sono stronzo, ma avete cominciato prima voi.
bennaker
Seguimi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

  • Già – peccato che il 99,9% delle Pagine purtroppo disinformi, disorienti e disgusti.

    • Ammazza come sei cattivo, ao! 😀

      • Sono più cattivi i gestori di quelle pagine 😀

  • Simona

    Io ci provo <3 e ci riprovo. Manca innanzitutto il tempo perché gestisco una pagina solo per hobby (se possiamo dire) ma giuro che mi sto impegnando e con questo ABC chiaro di Simone sono sicura di riuscirci ad emergere. Bye

  • Marco Chinellato

    Good Info Simone! Daje ! Grazie. Cercherò di ricordarmi di queste 3 paroline. Aggiungere anche una IV°: tempo e una V°: costanza…
    Poco ma spesso…